Stati Uniti
Stati Uniti

myGeobrugg

Protezione dagli impatti - Bear Sanctuary Arosa 2018

Panoramica del terreno, estremamente irregolare.

Protezione dagli impatti - Bear Sanctuary Arosa 2018

La recinzione si adatta al paesaggio.

Protezione dagli impatti - Bear Sanctuary Arosa 2018

La fossa di protezione è chiaramente visibile.

Protezione dagli impatti - Bear Sanctuary Arosa 2018

È stato necessario pianificare bene la perforazione: ci è voluto una giornata intera per far arrivare lo scavatore sul posto

Protezione dagli impatti - Bear Sanctuary Arosa 2018

È stato necessario pianificare bene la perforazione: ci è voluto una giornata intera per far arrivare lo scavatore sul posto.

Protezione dagli impatti - Bear Sanctuary Arosa 2018

La rete viene srotolata tra due montanti, tagliata a misura, le estremità e le cuciture legate e fissate con una protezione a copertura (vedi anche la figura seguente).

Protezione dagli impatti - Bear Sanctuary Arosa 2018

Pungoli elettrici per il bestiame: a sinistra per gli orsi, a destra peri pascoli di mucche.

Protezione dagli impatti - Bear Sanctuary Arosa 2018

Vista della recinzione interna che divide la zona in due sezioni.

Protezione dagli impatti - Bear Sanctuary Arosa 2018

l'orso chiamato napa si è già insediato nella sua nuova casa molto bene

 

Anno di installazione

2018

Situazione iniziale

Alla fine del 2016, la comunità di Arosa ha deciso, in collaborazione con esperti, di costruire un’area recintata adatta alle esigenze degli orsi che vivono in cattività. Geobrugg è stata contattata per la prima volta nel febbraio 2017: è stato necessario costruire una recinzione per complessivi 2,8 ettari. Poiché l’area designata si trova a circa 2.000 m di altitudine, la recinzione doveva avere caratteristiche tali da resistere in particolare alla pressione della neve. Un'altra sfida è stata la presenza di un terreno ripido e irregolare.

Descrizione

Geobrugg ha realizzato una recinzione che, oltre alla pressione della neve, deve soddisfare diverse esigenze. I fatti:

- Recinzione lunga 1 km, interno 800 m, esterno 200 m
- Altezza 2,8 m
- 5'500 m² di rete per la recinzione e la protezione della fossa
- Fune da 12 km in diversi spessori
- 235 montanti in acciaio (oltre 50 tonnellate)
- 2 cancelli
- 15 piccole aperture per gli animali
- Supporti per corrente elettrica: all'interno per gli orsi, all’esterno per i pascoli
- Rete di filo d’acciaio ad alta resistenza da 3 mm, maglia da 80 mm

Per saperne di più sul resort degli orsi, visita Arosa Turismo

Cliente

Stiftung «Arosa Bären»

Progettazione:

Adunic

Contraente:

Crestageo AG

Oggetto protetto

Infrastrutture turistiche, Altri

Il contatto locale

Ivo Naef
 

Ivo Naef

Sales Manager Safety Solutions

DPC per l’industria e l’edilizia
Geobrugg AG,Aachstrasse 11,8590 Romanshorn / Svizzera Sales Manager Safety Solutions

E-mail